Archivi categoria: Comunicati stampa

ARIANNA ANTINORI: Da domani sui social la copertina del nuovo album

Arianna Antinori, in uscita con il nuovo album il 6 ottobre – anticipato da una serata evento all’Alcatraz di Milano il 5 ottobre – svela in anteprima ai suoi fan la copertina del disco sulla sua pagina Facebook: Arianna Antinori Official
A partire da domani 1° settembre, gli utenti potranno ogni giorno scoprire qualcosa in più del nuovo lavoro, un album rock con brani in italiano, prodotto da Mauro Paoluzzi e al quale hanno collaborato grandi autori e musicisti.
Ciò che rende particolare questa copertina è che si tratta della riproduzione di un ritratto dell’artista realizzato da ANDY FLUON (Bluvertigo) ispirato a un’immagine live di Arianna Antinori, della fotografa Cristina Arrigoni.
Andy, dopo essersi formato accademicamente all’Istituto d’Arte di Monza e l’Accademia delle Arti Applicate di Milano, consolida negli anni il suo fortissimo codice pittorico e lo applica non solo alle tele, ma anche alla decorazione di oggetti di design, stoffe, strumenti musicali, sviluppando così una carriera di ampio respiro internazionale attraverso l’esposizione delle sue opere in mostre personali e collettive che lo fanno conoscere in Italia e all’estero.

“E’ un onore per me essere rappresentata da un artista poliedrico come Andy, che ho sempre apprezzato per la sua musica e di cui mi è piaciuto molto anche lo stile eclettico di pittura” – spiega Arianna – “Inoltre, oltre alla copertina del disco, durante l’evento del 5 ottobre all’Alcatraz verranno esposte alcune sue opere”.

Alla serata parteciperanno anche diversi ospiti di fama nazionale e internazionale. Oltre alle nuove canzoni, ci sarà modo di riascoltare in versione inedita, qualche classico rock blues scelto tra i brani che hanno segnato il suo percorso artistico. Con la sua voce così particolare, Arianna passa facilmente dal graffiato rock a sonorità blues più morbide e intense, creando con i musicisti un amalgama perfetto capace di annullare qualsiasi distanza tra palco e pubblico.

SERGIO MUÑIZ: esce domani il singolo Que Calor

Sergio Muñiz, attore e cantante-songwriter spagnolo, ha sempre coltivato una grande passione per la musica. Suona la chitarra, scrive e compone, e si diverte a suonare dal vivo con la sua band. Risale a qualche anno fa il suo primo singolo “La Mar”, e in seguito L’Ep “Playa” che vede la collaborazione con Jontom, eccellente ukulelista. Più di recente Sergio Muñiz inizia una collaborazione con Patrizia Cirulli, con la quale duetta nel brano “Deseo” contenuto nell’album della cantautrice, e con la quale tuttora si esibisce anche live, di tanto in tanto, in qualità di ospite.
Il nuovo singolo “QUE CALOR”, interamente scritto da lui, sarà in radio e in digital download da domani 7 luglio (Itunes: http://apple.co/2sPifKT), in contemporanea con il debutto del musical “Mamma Mia” che lo vede tra i protagonisti.   E’ un brano dalle atmosfere calde e avvolgenti, che valorizzano le qualità vocali di Sergio, e caratterizzato dalla trascinante ritmica della chitarra flamenco, con la produzione musicale di Massimo Telli. Una canzone in cui Sergio miscela la magia della sua terra, la Spagna, con l’amore per l’Italia, Paese in cui vive da ormai vent’anni.
Da metà luglio sarà disponibile anche il videoclip, girato in luoghi incantevoli delle Marche.
“QUE CALOR è una canzone che parla delle incomprensioni, così comuni, tra uomo e donna, soprattutto in amore. Parla di come a volte siamo quasi un po’ masochisti quando facciamo di tutto per stare con qualcuno, anche se non ci vuole.
racconta Sergio Muñiz Poter raccontare storie attraverso la musica, condividere emozioni con la gente, per me è la realizzazione di un sogno. Spero che la apprezziate e… non vedo l’ora di andare in giro a suonare live la mia musica.”
Era da un po’ che Sergio voleva lavorare ai suoi brani ed ora è il momento giusto. Sta dedicando parecchio tempo alla scrittura e composizione, e non appena possibile, si chiude in studio di registrazione, dove sta preparando le basi di un progetto musicale che vedrà la luce nei prossimi mesi.

SERGIO MUÑIZ – Nasce a Bilbao il 24.09.1975, secondo di tre fratelli. Non è mai stato un bravo studente, così inizia a 16 anni a lavorare nel negozio ortofrutticolo di famiglia.  Rimane in Spagna fino al 1995, anno in cui si trasferisce in Italia, che diviene la sua seconda casa, dove intraprende la carriera di modello. Gli inizi non sono facili. Per i primi due anni si occupa un po’ di tutto, facendo dal barman al ragazzo immagine, finché non riesce ad affermarsi come modello professionista. Dopo una notevole carriera nella moda e pubblicità, nel 2004 partecipa all’Isola dei Famosi, da cui esce vincitore. E’ grazie a questo che la sua vita cambia radicalmente poiché la fama gli permette di tramutare in professione quello che fino ad allora era stato un semplice hobby: la recitazioneInizia così la sua attuale carriera, quella di attore. Dopo il programma che lo ha reso famoso, infatti, Sergio inizia a dedicarsi alla recitazione a tempo pieno, sottoponendosi ad una dura preparazione che gli consente di ottenere il suo primo ruolo, quello di protagonista ne “La Signora delle Camelie”. Ne seguono altri lavori: una parte ne “I Borgia” fortunato film spagnolo per il cinema; il ruolo di presentatore nel “El traidor”, programma spagnolo; fiction come “Io non dimentico” e “Terapia d’urgenza”;  ancora cinema con “Brokers eroi per gioco”, “Sharm El Sheikh (un’estate indimenticabile)”, “Prima di lunedì”. Nel frattempo, intraprende un percorso nella musica, con il primo singolo “La Mar”, cui fa seguito l’Ep “Playa” (in collaborazione con Jontom, eccellente Ukulelista ) nel 2014 e diverse collaborazioni con la cantautrice Patrizia Cirulli. Negli ultimi anni si dedica soprattutto al teatro, passando da Musical come: “Full Monty“, “La via del successo“, “Mamma Mia”; ma soprattutto Commedia: “Tres“, “Arsenico e vecchi merletti“, “Cuori scatenati“.

DAVID BOWIE di Luca Garrò

La collana Hoepli La Storia del Rock. I protagonisti a cura di Ezio Guaitamacchi si arricchisce di un volume interamente dedicato al più grande artista poliedrico del panorama musicale del pop-rock: DAVID BOWIE di Luca Garrò.
Ma chi è stato davvero David Bowie? Un alieno proveniente dallo spazio come ha cercato di farci credere con l’epopea di Ziggy Stardust o incarnando il Thomas Jerome Newton de L’uomo che cadde sulla Terra? Un abile catalizzatore di idee altrui rimescolate e fatte furbescamente proprie o l’artista più influente della seconda parte del ‘900, come invece in molti credono? Un individuo condizionato dalle proprie ossessioni o una figura messianica in grado di dare messaggi universali all’umanità? L’uomo Bowie resta quanto di più difficile da indagare anche per chi l’ha conosciuto personalmente. Ci ha scrupolosamente provato l’autore Luca Garrò raccontando, in questo volume, la sua vita umana e artistica, attraverso le trasformazioni che il grande artista inglese mise in atto nel corso della propria esistenza. Un processo iniziato alla metà degli anni sessanta e, di fatto, conclusosi solo con la morte. Il volume è arricchito da box con curiosità, interviste, testimonianze, cronologie, citazioni all’interno di una grafica vintage-chic con più di duecento immagini storiche. Inoltre impreziosiscono il libro due interviste esclusiva. La prima a Ian Hunter, leader dei Mott The Hoople cui Bowie donò il capolavoro All The Young Dudes nonché figura leggendaria del rock inglese ed a Earl Slick, chitarrista che affiancò il Duca Bianco dalla metà degli anni settanta ai duemila. Entrambi raccontano il loro rapporto con l’uomo, l’artista e l’amico. Un volume che vuole sottolineare come Bowie musicista, pittore, produttore, attore di decine di film si è espresso a livelli elevatissimi nei campi più disparati, lasciando sempre il segno.

Presentazione:
Lunedì 3 luglio 2017 alle ore 19.00 al Teatro degli Arcimboldi
Via dell’Innovazione, 20 Milano – Ingresso libero
All’interno della rassegna “I magnifici 7. L’incanto della musica”
ideata e diretta da Enzo Gentile.

BGH Burns Golinelli Hunt in tour durante l’estate

 

Con il tour dell’anno scorso avevano sorpreso tutti e raccolto grandi consensi nei dieci concerti realizzati, la maggior parte sold out.  Dopo qualche anticipazione sui social, i musicisti Stef Burns, Claudio Golinelli e Will Hunt, confermano il tour che li vedrà di nuovo insieme quest’estate, poco dopo il Modena Park di Vasco Rossi. È bastato annunciarlo sulle pagine Facebook che gli appassionati dei tre musicisti si sono scatenati e fanno il conto alla rovescia. Burns Golinelli Hunt aka BGH, in versione power trio, tornano infatti con una decina di date che, dal 12 luglio, si susseguiranno senza sosta un po’ in tutta Italia.  Il  loro “You Drive Us Wild, We’ll Drive You Crazy” Tour partirà da Grado (GO) e, passando per varie regioni da nord a sud, si concluderà il 22 luglio in provincia di Ascoli Piceno.
Cresciuti con i suoni incandescenti di Jimi Hendrix, Alice Cooper, Jeff Beck e altri mostri sacri del rock che hanno segnato la storia musicale degli ultimi 50 anni, i tre musicisti portano sul palco insieme uno show potente e trascinante, che fa divertire.  Già l’estate scorsa il trio si era esibito raccogliendo grandi soddisfazioni, tra festival e località estive. Quest’anno a grande richiesta, torna con una decina di date:

 Luglio: 12  Grado (GO), Diga Nazario Sauro; 13 Moniga del Garda (BS), Parco del Castello; 14 Pianezza (TO), Vertigo Beer Festival; 15 Casole d’Elsa (SI), Casole Guitar Festival; 16 Catania, Afrobar; 18 Rivisondoli (AQ), Rivi Sound Festival; 19 Mesagne (BR), Parco Potì; 20 Soverato (CZ), Summer Arena; 21 San Nicola Baronia (AV), Anfiteatro delle Arti; 22 Pagliare del Tronto (AP), Piazza Kennedy. Info e aggiornamenti sulla pagina Facebook di Ulive booking.

Il chitarrista californiano  Stef Burns e la vigorosa sezione ritmica formata dal bassista Claudio “Gallo” Golinelli ed il batterista degli Evanescence Will Hunt, formano un trio rock’n’roll eccezionale. Con una scaletta di famosi brani internazionali, unitamente all’energia e alla carica di simpatia che li contraddistingue, Stef, il “Gallo” e Will promettono di regalare ancora una volta al pubblico un concerto dal groove sfrenato e divertimento assicurato.  Ripercorrendo con grinta e il loro inconfondibile sound la storia della musica, garantiscono un viaggio emozionante tra brani rock’n’roll, rockblues e molto di più.

“YOU DRIVE US WILD, WE’LL DRIVE YOU CRAZY” TOUR

Fabio Marza Band in tour con l’album Nightmare

Dopo il recente successo del concerto con il chitarrista statunitense Stef Burns, il bluesman Fabio Marzaroli con la sua Fabio Marza Band torna live per una serie di date durante le quali presenterà live anche il nuovo album “Nightmare”, a breve disponibile anche in digital download e su tutte le piattaforme di streaming e anticipato in radio dal singolo omonimo. La title track Nightmare, in seguito identificata come racconto dell’incubo vissuto dalla band in tour in seguito al furto degli strumenti, è un pensiero sulla vita difficile del musicista, soprattutto in zone con poca curiosità e apertura culturale. Ci sono riflessioni sulla vita come Don’t Leave the Way, appunto scritto per ricordarsi di non lasciare mai la propria via e le proprie convinzioni, nonostante le difficoltà, o nella toccante Old Proud Man, racconto di un uomo vecchio, stanco che ha dato tutto nella sua vita e che ora, passa il suo tempo in solitudine. Nel disco c’è spazio per parlare di relazioni interpersonali, dalle molteplici sfaccettature del rapporto tra uomo e donna di I Want You Would all’urlo nervoso di Too Much Attention, in cui si sottolinea che ci sono troppi occhi ad osservarci e si giudica troppo facilmente, passando per la coinvolgente Hold On, brano ispirato a chi porta luce e positività nella vita degli altri. C’è anche il classico slow blues che esprime sentimenti immediati e reali senza parole e fa battere il cuore… Beating Heart. L’album contiene anche una cover della bellissima canzone di J:B Lenoir Slow Down.
Entrato nel pieno della maturità artistica, il leader Fabio Marzaroli guida la propria band in un percorso fatto di storie – in un repertorio che spazia dal blues rurale al rock-blues elettrico – mantenendo un suono corposo e contraddistinto, con momenti elettrici alternati ad atmosfere acustiche. Proprio in questo periodo la band è in tour per proporre dal vivo i nuovi brani, e non solo. La scaletta, oltre alle canzoni dell’ultimo disco, comprende brani dall’album di debutto Fabio Marza Band, dal secondo album “Blackboard e dal più recente “You Know Me – live at Labirinto”. La Fabio Marza Band, è composta da Fabio Marzaroli (chitarra e voce), Fabio Mellerio (basso, voce), Max Ferraro (batteria), Greta Bragoni (voce e cori).
La band si caratterizza nel panorama italiano anche per la simpatia del suo leader e per la sua duttilità che lo ha portato a collaborare e dividere il palco con alcuni dei più importanti interpreti del blues italiano, su tutti Maurizio Pugno, Rudy Rotta, Maurizio Gnola Glielmo, Alex Gariazzo (Treves Blues Band), suo produttore artistico, e Paolo Bonfanti, entrambi presenti anche nel terzo disco “live”.

WMDay Rome 2017 il 21 giugno

In occasione della Giornata Mondiale della Musica, il 21 giugno 2017, si terrà a Roma la prima edizione del World Music Day – Rome 2017. L’evento, nasce da un’idea del giovane cantautore romano Joe Balluzzo, e prevede un mix di iniziative tra musica e danza, con una line-up che include artisti provenienti prevalentemente dalla scena indipendente. Pop, rock, rap, folk, musica orientale e caraibica si alternano sul palco delle Terrazze di Corso Francia, dando vita ad un’originale manifestazione che apre le porte al pubblico a partire dalle ore 19. Il biglietto costa 12€ e comprende un drink + open buffet. Inoltre, portando una pen drive USB, presso un’apposita postazione, verranno regalati i brani degli artisti che si esibiranno durante la serata.
Joe Balluzzo, che ha pubblicato di recente il singolo “Vado Via” ed è in giro con il  “Vado Via Live Tour” con riscontri positivi, conosce le difficoltà che gli artisti della scena indipendente affrontano in termini di spazi dedicati alla promozione di musica inedita. “Volevo creare un evento per convogliare in un unico luogo artisti che condividano il mio ideale di fare musica e che abbiano qualcosa da dire. Vista la difficoltà e talvolta l’esclusività di alcune manifestazioni, ho pensato di far cadere io la prima goccia. Ho contattato artisti con cui ho collaborato o artisti che conoscevo e stimavo musicalmente” afferma Joe Balluzzo, ideatore del WMDay Rome 2017 “Non appena spiegato il progetto, gli artisti hanno accettato di aderire all’evento senza esitazione. Sul palco ci saranno artisti che, come me, hanno sposato la musica e ne vivono gioie e dolori. Siamo tutti entusiasti della serata e non vediamo l’ora di incontrare tutte le persone che saranno con noi per festeggiare la musica con un evento speciale”.
Sul palco si alterneranno, tra set acustici ed elettrici: Joe Balluzzo • Simone Cocciglia • Andrea Tortolano • Irina Arozarena • Nicole Riso • Mizio Vilardi • Kaligola • Sara Schlinsgensiepen • Gaia Aversa • Sonia Pagavino • Elio Belmare • i Seagulls • Enrico Gabriele Gentile • Giacomo Martella • Daniele Riccio • Francesco Vinciotti • M51 • Matteo Malatesta, Nixo • Teapot Industries
L’evento continuerà con una parte dedicata alle danze caraibiche ed orientali con alcuni pluripremiati campioni: Simone Ripa e Assunta Vessella, si esibiranno in balli caraibici, eseguendo una bachata sensual, e Valentina Greco che presenterà uno spettacolo di danze orientali. Una serata pensata per valorizzare uno spazio dedicato all’arte e alla musica.
Sarà trasmessa in diretta da Radio l’Olgiata, emittente ufficiale dell’evento, in FM sulle frequenze 96.4 e 96.6, via web e video sul canale ufficiale Facebook della Radio.

L’AUTORE – Il mestiere della musica

Edizioni Curci e Officina della Musica e delle Parole in collaborazione con Art&musica presentano la 1^ edizione del concorso per giovani autori e compositori di canzoni “L’AUTORE – Il mestiere della musica”, un’iniziativa che vuole offrire l’opportunità agli autori di tramutare il proprio talento in professione. Il primo classificato vincerà un contratto editoriale con Edizioni Curci per un anno, con l’opportunità di lavorare al fianco di grandi autori del “roster” della storica casa editoriale tra i quali Niccolò Agliardi e Luca Chiaravalli.
L’AUTORE – Il mestiere della musica si svolge da Maggio ad Ottobre 2017 e consiste di una prima fase di selezioni on line, con l’invio del materiale attraverso il sito ufficiale ed una seconda che prevede, per gli autori selezionati, l’esecuzione live dei brani nell’arco di tre serate (due semifinali e una finale) che si svolgeranno a Milano il 9-10 e 11 Ottobre 2017.  La partecipazione è gratuita con spese di vitto e alloggio per i partecipanti alle serate finali a carico dell’organizzazione.

Il bando con il regolamento completo è disponibile sul sito: www.lautoreilmestieredellamusica.it 

Gli autori per iscriversi, dovranno inviare due brani inediti, entro il 31 luglio 2017, caricandoli nell’apposita sezione del sito, allegando il materiale richiesto e la scheda d’iscrizione debitamente compilata. Tutto il materiale ricevuto sarà ascoltato da una commissione artistica composta da Claudia Mescoli (General Manager Edizioni Curci), Alberto Salerno (Officina della Musica e delle Parole) e Andrea Zuppini (Art&musica). La selezione andrà a individuare 16 semifinalisti che saranno invitati ad eseguire live i propri brani, in due audizioni che si terranno a Milano il 9 e 10 Ottobre 2017, di fronte a una giuria di qualità composta da componenti di rilievo nel panorama musicale italiano (che verrà comunicata a breve). Tra questi si decreteranno gli 8 finalisti che, nella serata finale dell’11 Ottobre, si contenderanno il titolo di vincitore.

“L’AUTORE – Il mestiere della musica” l’occasione per chi, non solo ama la musica, ma per chi vuole trasformare il proprio talento in una professione.

Tutti gli aggiornamenti sulla pagina FB ufficiale https://www.facebook.com/lautoreilmestieredellamusica/

 

Dire Straits Legacy Speciale Telethon

La città di Milano diventa protagonista di un evento speciale all’insegna della musica e della solidarietà: Domenica 28 maggio al Teatro Arcimboldi. I miti del rock DSL Dire Straits Legacy si esibiscono in concerto per sostenere la ricerca sulle malattie genetiche rare. Il concerto fa parte di una serie di appuntamenti che quest’anno vedranno la band protagonista con un tour internazionale che toccherà anche il Brasile. La serata vedrà anche la partecipazione straordinaria di Maurizio Colombi.
L’evento è sostenibile al cento per cento grazie al finanziamento di Sea – Aeroporti di Milano, Associazione Noisea e Tempor Spa. Il ricavato del concerto sarà interamente devoluto alla Fondazione Telethon. I biglietti sono in vendita attraverso il circuito: TicketOne.


I DSL Dire Straits Legacy sono la concept band che vede riuniti gli ex componenti dei Dire Straits, Alan Clark (tastiere), Danny Cummings (percussioni), Mel Collins (sax) e Phil Palmer (chitarra), insieme ad altri grandi musicisti come: Steve Ferrone, in quest’occasione sostituito da Andrew Tracey (batteria), Mickey Feat (bass), Marco Caviglia (voce e chitarra) e Primiano Dibiase (tastiere) e nascono dall’amore e passione per la musica dei Dire Straits, rock band britannica formatasi nel 1977. La loro idea è quella di portare la musica della celebre band a tutti gli appassionati che a lungo hanno atteso di poter riascoltare dal vivo certi brani storici. Sono un progetto in continua evoluzione e, lontani dal cliché della réunion o della tribute band, mantengono viva nei loro concerti la memoria di sonorità storiche e di brani unici ed indimenticabili come: “Romeo and Juliet”, “Sultans of Swing”, “Money for Nothing”, ” Tunnel of Love”, “Walk of life” e anche brani più di “nicchia” come “When it comes to You”, “You and Your Friend”, “On Every Street”, dal primo disco “Wild West End” e tanti altri successi.
La band, gestita dall’agenzia We4Show – a new concept for the show (management della band in tutto il mondo), in seguito ad un incontro con i vertici Telethon, ha aderito con entusiasmo al progetto.
“Siamo felici di partecipare a quest’iniziativa per sostenere la ricerca” afferma Phil Palmer “e speriamo lo farete in tanti. Da parte DSL, porteremo la nostra abituale energia e la grande passione per la musica che ci ha visto protagonisti per tanti anni, regalandoci grandi emozioni e momenti indimenticabili”.

Fondazione Telethon è una delle principali charity biomediche italiane, nata nel 1990 con la missione di arrivare alla cura delle malattie genetiche rare grazie a una ricerca scientifica di eccellenza.
Fondazione Telethon è attiva per tutto l’anno nel capoluogo lombardo anche nell’organizzazione di eventi di raccolta fondi e comunicazione, con lo scopo di far conoscere sempre di più ai cittadini la propria missione. – spiega Luca Battocchio, Area Manager Lombardia di Fondazione Telethon – Grazie al sostegno economico delle aziende partner e alla disponibilità di artisti di rilievo del panorama dello spettacolo italiano e mondiale, Milano sarà sempre di più la città degli eventi Telethon, garanzia di qualità e sostenibilità.
L’evento è organizzato da Associazione NoiSea, SEA e Tempor SpA con il patrocinio del Comune di Milano e Fitel, e sostenuto da: We4show, Ristorante Terraferma, Ticketone, Insport

ClassicOrme il nuovo album de Le Orme

Esce il nuovo album de Le Orme dal titolo ClassicOrme, una rivisitazione in chiave classica di alcune delle loro più famose canzoni: Gioco di bimba, Una dolcezza nuova, La porta chiusa, Storia o Leggenda e altre ancora. Il disco contiene anche tre inediti, tra cui il singolo che anticipa l’uscita dell’album: Sulle Ali di un Sogno. La parte cantata è stata affidata alle splendide voci del tenore finlandese Eero Lasorla e della soprano italiana Marta Centurioni, grazie a una collaborazione con il Conservatorio S. Cecilia di Roma.  La parte strumentale è abilmente eseguita, insieme a Michi Dei Rossi, batteria, da un quintetto di archi,  due violini, viola, violoncello e contrabbasso, ed un pianista classico. Anche il famoso violinista brasiliano Marcus Viana ha prestato le sue magiche note in un pezzo dell’album: Preludio. Un disco in cui la musica classica – la parte iniziale e quella finale del disco, sono ispirate rispettivamente alla Ciaccona di J.S. Bach e al Va’ Pensiero di G. Verdi – si mescola alla melodia italiana e al rock sinfonico di uno dei più longevi gruppi del panorama italiano ed internazionale.
ClassicOrme (LoveMusic/Self), esce in vari formati ed è disponibile in pre-order sul sito ufficiale  e su quello del distributore Self .

 

DIRE STRAITS LEGACY tour internazionale e warm-up gig a Roma

Dire Straits Legacy, dopo lo strepitoso successo registrato quest’estate in Francia e il sold-out nelle principali città italiane, tornano con un nuovo e attesissimo tour internazionale 2017 che farà tappa in Svizzera per tre imperdibili show a MarzoTre appuntamenti esplosivi che faranno rivivere le magiche atmosfere della storica band inglese con uno spettacolo unico e coinvolgente che ripercorre i brani più famosi di tutti i tempi: il 5 a Lugano – Palazzo dei Congressi, il 7 a Zurigo – Volkhaus e l’8 a Berna – Teatro National.
Il warm-up gig del tour si terrà il 3 marzo a Roma nello storico live club Stazione Birra (Via Placanica 172, 00118 Roma). La band, grazie all’accordo siglato con i Forward Studios di Grottaferrata si troverà nella capitale per qualche giorno di prove e per la registrazione di qualche “sorpresa” e regalerà ai fans questa occasione unica di assistere ad una sorta di prova generale.
Per le date svizzere saranno realizzati anche esclusivi Meet&Greet, che permetteranno ai più fortunati di poter incontrare le leggende del rock dopo i concerti. Il “concept show” è prodotto e distribuito da We4Show, a new concept 4 the show, società di eventi di Milano, e le tappe in Svizzera sono organizzate in collaborazione con DEMA AGENCY.  I “Dire Straits Legacy”, sono un progetto in continua evoluzione, lontani dal cliché della réunion o della tribute band, mantengono viva nei loro concerti la memoria di sonorità storiche e di brani unici ed indimenticabili come: “Romeo and Juliet”, “Sultans of Swing”, “Money for Nothing”, ” Tunnel of Love”, “Walk of lifee anche brani più di “nicchia” come “When it comes to You”, “You and Your Friend”, “On Every Street”, dal primo disco “Wild West End” e tanti altri successi.

Dire Straits Legacy band
Tanti gli ex componenti dei Dire Straits che nel corso degli anni hanno aderito con entusiasmo al “concept show”, ma nel 2016 ha fatto il suo ingresso nella formazione Alan Clark storico tastierista, che era entrato a far parte dei Dire Straits nel 1980 e presente per tutta la vita del gruppo. Sul palco, insieme ad Alan Clark, ci saranno Phil Palmer (Musical Director, chitarra e voce), il percussionista Danny Cummings, entrambi presenti nell’On Every Street Tour ’91-’92 dei Dire Straits, e il sassofonista Mel Collins, coprotagonista dei concerti targati Dire Straits dall’83 all’85, e protagonista del famoso album Alchemy Live album e Twisting By The Pool EP; poi Steve Ferrone (batteria) e Mickey Feat (basso). Anche due italiani nella formazione: il cantante e chitarrista Marco Caviglia e il tastierista Primiano Di Biase.

Per acquisto biglietti e meet & greet:
Lugano: https://biglietteria.ch/?detail=3084
Zurigo: https://www.starticket.ch/en/tickets/dire-straits-legacy-20170307-2045-volkshaus-zurich
Berna: https://www.starticket.ch/en/tickets/dire-straits-legacy-20170308-2045-theater-national-bern