Archivi categoria: Comunicati stampa

Will Hunt batterista degli Evanescence da oggi in tour

Will Hunt, batterista del gruppo gothic metal statunitense Evanescence e di recente con Vasco Rossi, da oggi torna con un nuovo tour nei club e teatri italiani con la Will Hunt Band e una scaletta di brani cover internazionali. Chi ha avuto modo di vederlo nel tour precedente sa cosa aspettarsi… un mix di potenza, energia e fascino che coinvolge e appassiona.  Uno show hard rock che conquista tutti, con una set list che non dà tregua, nel ripercorrere le hit rock di tutti i tempi. A dividere il palco con Will Hunt saranno: Paola Zadra al basso (Stef Burns, Fedez), Marco Grasselli alla chitarra (Omar Pedrini) e Jan Manenti alla voce. Il tour
parte il 2 febbraio da Brescia e toccherà un po’ tutta Italia da nord a sud, con un’esibizione al Teatro Petruzzelli di Bari, e una tappa in Svizzera.

Will Hunt_ph Pino BitettiWill Hunt, attualmente membro della band Evanescence, è nato in Florida il 5 settembre 1971. Ha collaborato, tra gli altri, con Zakk Wylde, Black Label Society, dopo aver suonato con Static-X, Mötley Crüe, di recente con Vasco Rossi, fino al suo ultimo progetto Rival City.

Calendario: 2 BRESCIA L’Ottava, 3 BELLINZONA Peter Pan, 4 GIULIANOVA (TE) Cult Cafe, 5 BARI Teatro Petruzzelli, 7 BACOLI (NA) Goodfellas, 9 TIRANO (SO) Teatro Mignon, 10 CASTEL GOFFREDO (MN) Teatro San Luigi, 11 MILANO Revolution, 12 PIANEZZA (TO) Vertigo club.

Kevin Peci: da “IO CANTO” al nuovo progetto solista

Kevin Peci da Io Canto al nuovo progetto solista. Il giovane artista romano che qualche anno fa si è fatto conoscere dal grande pubblico grazie a “Io canto” e ai Gimme Five (band di cui faceva parte anche Alessandro Casillo) sta per tornare con una serie di novità che arriveranno a breve. Intanto Kevin non si è mai fermato tra live, ospitate tv (tra cui Verissimo e Domenica 5), lezioni di danza e la scuola, naturalmente. Infatti, non solo ha preso il diploma, ma ha deciso di concentrarsi sulla danza e si è da poco diplomato presso la scuola di Steve Lachance, ricevendo persino una borsa di studio presso la scuola “Balletto di Firenze Compagnia del Kaos”. In molti hanno già avuto il piacere di vederlo ballare ad eventi importanti come “Europa in Danza” presso l’Accademia Nazionale di Roma o sul set della serie tv “Non dirlo al mio capo” (uno dei più grandi successi di Raiuno, con protagonista Vanessa Incontrada).
Nel frattempo, Kevin ha lavorato a nuovi brani ed è in studio proprio in questo periodo per terminare le registrazioni del primo singolo, in uscita a fine gennaio.
Insomma, dai Gimme Five ad oggi di strada Kevin ne ha fatta parecchia e ora è pronto a tornare. Al momento non possiamo ancora svelarvi molto, se non che ci farà respirare atmosfere R&B e soul, che si sposano alla perfezione con il suo particolare timbro vocale.

DICKY DOG si presenta con il mixtape Missione Impossibile

Francesco Masci in arte Dicky Dog, classe ’92, nuovo volto della scena hip hop romana, si presenta con il mixtape Missione Impossibile, dai prossimi giorni disponibile in download gratuito.dicky-dog-mixtape-missione-impossibile
Si avvicina giovanissimo alla cultura hip-hop che, oltre ad aiutarlo ad uscire da una crisi profonda, gli dà occasione di incontrare il suo attuale team di lavoro. Il produttore T-Boss, positivamente colpito dalla sua timbrica vocale e dalla determinazione che lo contraddistingue, decide di aiutarlo producendogli alcune basi. I primi testi lasciano un po’ a desiderare, da qui ironicamente nasce il nome Dicky Dog, ma con la giusta tenacia e costanza Francesco riesce a realizzare il suo primo Mixtape. Al momento non possiamo ancora dire molto, ma Dicky Dog sta lavorando al suo progetto inedito ed è in studio proprio in questo periodo per registrare i brani inediti. In attesa del primo album ufficiale, in arrivo il prossimo anno, esce a gennaio il singolo Gioco D’Azzardo.
“Finalmente il progetto sta cominciando a prendere forma e tra non molto potrete ascoltare qualcosa. Questo per me è stato un anno pieno di novità e cambiamenti che ho cercato di raccontare con la musica, e che si concretizzeranno nel 2017. – racconta Dicky Dog – Nel frattempo arriva un mixtape, una sorta di biglietto da visita, che sarà disponibile in download gratuito. Spero vi piaccia”.

NICCOLÒ BOLCHI esce il singolo “THE REMEDY”

E’ ora disponibile in digital download e sulle principali piattaforme di streaming “THE REMEDY” il singolo d’esordio di NICCOLO’ BOLCHI, presentato live in anteprima durante il tour con Stef Burns League e al Rock Aid con un’esaltante risposta da parte del pubblico, e subito al quarto posto della classifica dei singoli rock di Itunes niccolo-bolchi-the-remedy-cover
Si tratta di un brano alternative rock, caratterizzato da un sound graffiante e potente con un testo semplice e diretto, che anticipa il suo album in uscita il prossimo anno.
Dopo le soddisfazioni raccolte come autore, infatti, Niccolò Bolchi ha deciso di lavorare al suo progetto solista. Combinando la sua grande passione per il rock dei primi anni 2000 alla scrittura pop contemporanea, in circa sei mesi nasce “Away From Home”.
“E’ un disco rock internazionale in cui fotografo la realtà in maniera sincera, mi sono ispirato a fatti realmente accaduti nella mia vita, senza dover ricorrere all’invenzione di storie o situazioni – racconta Niccolò – ogni canzone è stata scritta prendendo il tempo necessario, senza mai forzare il cuore. E’ un album sofferto, c’è rabbia, amore, malinconia e tanta speranza..”

Extrema annunciano le prime date del tour 2017

Gli Extrema annunciano le prime date del “30 Years of Headbanging” Tour 2017. La leggendaria band thrashmetal italiana ha annunciato le prime date che prenderanno il via il 3 febbraio.
03.02.17 – Borgo Priolo (PV) – Dagda Live Club
04.02.17 – San Donà Di Piave (VE) – Revolver Club
10.02.17 – Prato – Exenzia Rock-Club
11.02.17 – Cremona – Midian Live
17.02.17 – Roma – Jailbreak Live Club
19.02.17 – Perugia – Afterlife live club
Altre date verranno annunciate a breve.
Di recente gli Extrema hanno suonato allo show che Max & Iggor Cavalera hanno tenuto a Milano, tappa italiana del “Max & Iggor Cavalera… Return to Roots” Tour. 
Gli Extrema hanno recentemente pubblicato “The Old School” Ep uscito qualche mese fa per l’etichetta Punishment18 Records. L’EP contiene cinque brani scritti originariamente nel 1987 dei quali uno solo “Life” fu pubblicato ufficialmente, sul primo album “Tension At The Seams” (1993). Ora, mantenendo volutamente lo spirito e l’immediatezza originali, lo hanno ri-registrato insieme ad altri loro classici: “Child Abuse” e “M.A.S.S.A.C.R.O”, entrambe sul “Rehearsal” (1989), “Tribal Scream” dal “Promo Tape” (1990) e “Carcasses”, di cui è stato realizzato anche il video, che era stata eseguita solo dal vivo, ma mai registrata in precedenza. Guarda il video di Carcasseshttps://www.youtube.com/watch?v=hnd7m2GGf4U

L’EP, disponibile in CD, digitale e il vinile in edizione limitata, contiene anche due bonus tracks live – “Life” e “Ace of Spades” – e vede la partecipazione di due ospiti come Ralph Salati (Destrage) e Bob Capka (ex-Vicious Rumours). E’ la prima uscita con il nuovo batterista Francesco “Frullo” La Rosa.
“Sono delle registrazioni grezze di alcuni brani che avevamo intenzione di inserire in un album, ma che poi non sono mai state utilizzateracconta il chitarrista Tommy MassaraRiascoltandole, sono rimasto colpito dalla velocità alla quale suonavamo ed ho pensato che sarebbe stato bello registrare questi brani quasi 30 anni dopo per farli ascoltare a molti dei ragazzi che ci seguono, che a quei tempi non erano ancora nati. È possibile che alcuni dei loro genitori abbiano partecipato al “massacro collettivo” dell’epoca. Se questa non è Old School, cosa lo sarebbe?”.
Ora però la band non vede l’ora di tornare nella sua dimensione naturale, ovvero quella live, con una serie di concerti in giro per l’Italia (e non solo).
Gli EXTREMA sono Gianluca GL Perotti (voce), Tommy Massara (chitarre), Gabri Giovanna (basso), Francesco “Frullo” La Rosa (batteria).

Claudio Navarra esce il singolo “I Wanna Have”

È un’atmosfera magica, romantica, calda e avvolgente quella in cui ci fa immergere “I wanna have”, il nuovo singolo di Claudio Navarra, che racconta la fine di una storia d’amore e il dispiacere ancora vivo nel cuore di uno dei due, il quale in fondo spera ancora in un futuro insieme.
Una canzone la cui melodia, struggente e al tempo stesso orecchiabile, è stata pensata e realizzata da Claudio con l’intervento di Fulvio Pietramala, che accompagna anche la sua voce al pianoforte insieme all’orchestra d’archi “Nuovo Ensemble” di Livorno. Ad amplificare il mood sognante il coro Joyful Gospel Ensemble di 50 elementi, diretto da Riccardo Pagni.
Il brano è stato registrato al Musicnet Studio di Livorno, cuore dell’etichetta Musicnet Produzioni, missato e masterizzato al Fish-l studios di Los Angeles.
“I wanna have” è solo un assaggio di quello che ascolteremo nel primo disco di Claudio Navarra, di prossima uscita.

Claudio Navarra si racconta: Fin da piccolo ho avuto la passione per la musica e soprattutto per il canto, all’età di 12 anni e per 4 anni consecutivi ho studiato musica e preso lezioni di violino. A 16 anni ho abbandonato lo strumento per dedicarmi al canto, o meglio alla scrittura di brani, nello specifico di brani dance ed esclusivamente in inglese, una passione che tutt’ora ho! Più avanti negli anni ho iniziato a partecipare a concorsi canori regionali e nazionali, sempre con buoni piazzamenti che mi hanno dato lo stimolo a continuare. Nel 2010 iniziano le prime collaborazioni per la realizzazione di un progetto dance che è andato avanti per un paio di anni e nello stesso periodo ho preso parte anche ad un coro di musica lirica, esperienza coinvolgente, che mi ha fatto capire varie sfumature del canto e le capacità della mia voce. Attualmente sto lavorando a una serie di brani in cui scoprirete le mie varie anime musicali che passano dall’R&B al soul, dal pop alla dance. E non mancheranno collaborazioni, sia italiane che internazionali.

Amami per sempre, il messaggio in musica di Joe Balluzzo


Si presenta con il volto tumefatto la protagonista del
video Amami per sempre di Joe Balluzzo, che lancia così il proprio messaggio per “dire no” alla violenza sulle donne. In un periodo di varie iniziative per dire basta agli abusi di genere, anche la musica vuole far pensare. Il brano di Joe racconta una storia d’amore universale che, nel video, punta il dito contro quegli uomini che picchiano le donne, considerandole loro oggetti, salvo poi gettarle via quando non c’è più interesse. Una giovane donna innamorata, poi le botte, le lacrime e i tentativi di nascondere i segni. Sul volto, con i lividi della protagonista, si racconta la storia di molte altre donne ferite, abusate, costrette a vivere con cicatrici fisiche e psicologiche causate dai loro aguzzini. “Volevo lanciare un messaggio importante, accendere una piccola scintilla per fare pensare – spiega Joe – perché sono davvero troppe le donne, di tutte le età, che ogni giorno subiscono violenze di vario genere, spesso in silenzio e solitudine” . Secondo i dati ufficiali sono oltre 6 milioni le donne vittime di abusi fisici o psicologici, tra le quali molte hanno vergogna o paura di denunciare la loro condizione.Il video, in maniera molto semplice e diretta, pone l’attenzione sulla grave situazione, lanciando un messaggio a sostegno di coloro che agiscono ogni giorno al fianco di queste donne. Si vuole però chiudere con un messaggio di speranza, mostrando una donna che trova nel neonato che sta per nascere, la forza di ricominciare, il coraggio di reagire. Simbolicamente la rinascita della donna è anche una rinascita interiore, un rifiorire dell’animo ferito.

Joe Balluzzo ha 24 anni e vive a Roma. La musica entra nella sua vita molto presto. Sin da piccolo studia  pianoforte e poi canto moderno, strumenti con i quali dà vita alle proprie composizioni. Con la sua vocalità soul e l’amore per il pop, Joe crea, miscela e sperimenta, raccontando le paure e le sfide che sono di tutti, con velata ironia e un briciolo di malinconia, ma sempre con il suo innato ottimismo a fare capolino tra le righe. Dopo l’esordio con Scivola, esce il brano Amami per Sempre, classificato nei 100 brani più amati da radio, webradio e nuovi media, e Il Grido, tutti contenuti nell’album Tra i Miei Colori (Ultratempo/Self) disponibile su Itunes e le altre piattaforme digitali.

Stef Burns nuove date per il suo Home Again Tour

Nuove date confermate per il suo HOME AGAIN Tour che parte il 7 dicembre da Pesaro e, senza sosta, tocca l’Italia da nord a sud, arriva in Svizzera e si conclude a Roma il 17 dicembre.
Sempre affiancato dalla bassista Paola Zadra (anche con Fedez) e Juan van Emmerloot alla batteria, Stef Burns sarà in tour nei club e teatri italiani con una scaletta rinnovata, ma con la consueta energia ed entusiasmo.  Porteranno live i brani del disco Roots & Wings e dei precedenti lavori (Swamp Tea e World Universe Infinity), così come qualche famosa hit internazionale che Stef pesca dai classici che hanno influenzato la sua carriera musicale.

Calendario: 07/12 PESARO – M3, 08/12 CHIETI – TEATRO SUPER CINEMA, 09/12 GRAVELLONA (VB) – ASTRAGALO, 10/12 SORESINA (CR) – TEATRO SOCIALE, 11/12 CURTAROLO PADOVA – GREENWICH PUB, 12/12 CATANIA – VECCHIA DOGANA,13/12 BRESCIA – GASOLINE, 14/12 TRADATE (VA) – TEATRO PAOLO GRASSI, 15/12 PISTOIA – SANTOMATO LIVE, 16/12 BELLINZONA – PETER PAN, 17/12 GENZANO (RM) – NEW ROCKNESS

Aggiornamenti sul tour e info biglietti sulla pagina Facebook dell’agenzia Ulive booking.
Il cantautore chitarrista americano ha già in mente alcuni progetti oltre al tour tra cui l’uscita di un’edizione speciale della ballad “Home Again”, ma i lavori sono in corso anche per un progetto particolare che verrà comunicato a breve.
L’ultimo album pubblicato è “Roots & Wings” disponibile in formato digitale, Cd e in vinile edizione limitata numerata. Quest’ultimo contiene anche il cd completo + 3 bonus tracks (etichetta Ultratempo).

 

Stef Burns dal 7 dicembre torna in tour con la sua band

Annuncio Tour: STEF BURNS LEAGUE tour in Italia
Periodo: Dal 7 dicembre
Info: Ulive booking
Dal 7 dicembre Stef Burns torna per una serie di concerti che partono da Pesaro e toccando centro-nord Italia arrivano in Svizzera, a Bellinzona il 16 dicembre.
Ora vive in California ma l’Italia ormai è la sua casa e appena può torna qui, così con Paola Zadra al basso e Juan van Emmerloot alla batteria, Stef Burns sarà in tour nei club e teatri italiani con una scaletta rinnovata, ma con la consueta energia ed entusiasmo.
Calendario: 07/12 PESARO – M3, 08/12 PESCARA – TEATRO FLAIANO, 09/12 GRAVELLONA (VB) – ASTRAGALO, 10/12 SORESINA (CR) – TEATRO SOCIALE,13/12 BRESCIA – GASOLINE, 14/12 TRADATE (VA) – TEATRO PAOLO GRASSI, 15/12 PISTOIA – SANTOMATO LIVE, 16/12 BELLINZONA – PETER PAN.
Aggiornamenti sul tour e info biglietti sulla pagina Facebook dell’agenzia Ulive booking.
Il cantautore chitarrista americano ha già in mente alcuni progetti oltre al tour tra cui l’uscita di un’edizione speciale della ballad “Home Again”, ma i lavori sono in corso anche per un progetto particolare che verrà comunicato a breve.
L’ultimo album pubblicato è “Roots & Wings” disponibile in formato digitale, Cd e in vinile edizione limitata numerata. Quest’ultimo contiene anche il cd completo + 3 bonus tracks (etichetta Ultratempo).
La band del chitarrista americano Stef Burns, da sinistra il batterista Juan van Emmerloot al centro Stef Burns e a destra la bassista Paola Zadra.
Stef Burns League: Juan Van Emmerloot (batteria e cori), Stef Burns (chitarra e voce), Paola Zadra (basso e cori).
Ph. Henry Ruggeri

foto-stef-burns-league

BILLY SHEEHAN clinic tour in Italia

Annuncio Tour: BILLY SHEEHAN clinic tour in Italia
Periodo: Dal 3 novembre
Info: Ulive booking

Sei un bassista e vuoi scoprire i trucchi del mestiere o solo un appassionato che vuole sapere cosa succede dietro le quinte, ascoltare le storie di una vita trascorsa  in tour in tutto il mondo?
A Novembre Billy Sheehan arriva in Italia per una serie di seminari, organizzati da Ulive, durante i quali racconterà, con la professionalità e simpatia che lo caratterizzano,  la sua incredibile esperienza, dimostrerà il suo stile e risponderà alle domande dei presenti.   Billy Sheehan ha suonato il basso su una dozzina di dischi ed è in tour in tutto il mondo da qualche decennio. Il suo stile unico e originale è celebrato e documentato ovunque. Ha suonato, cantato, scritto e contribuito a registrazioni che hanno venduto milioni di copie, hanno ottenuto certificazioni di platino e d’oro a livello internazionale, sono state al primo posto delle classifiche dei dischi o video, hanno registrato il tutto esaurito nei concerti, ma soprattutto Billy ha conquistato l’affetto, l’amicizia e il rispetto di milioni di fan in tutto il globo. Partendo dalla sua città natale, Buffalo, NY, nei primi anni ‘70 con il leggendario rock trio Talas, si unisce a David Lee Roth nell’estate ’85, quando Dave lascia i Van Halen. Con Steve Vai e Gregg Bissonette, conquista il disco di platino con il leggendario “Eat’Em and Smile”, e tiene concerti sold out ovunque.  Li lascia nel 1987 per fondare la sua band Mr. Big, con cui va in vetta alle classifiche in quattordici paesi, restando al numero 1 della chart Billboard americana per tre settimane. Insieme agli altri componenti Eric Martin, Paul Gilbert e Pat Torpey, registra in studio e va in tour in tutto il mondo per un decennio e oltre, fino allo scioglimento della band nel 2002. In quel periodo fonda un trio blues/fusion, Niacin, con il batterista Dennis Chambers. Si riunisce poi al vecchio amico Steve Vai per diversi tour e per il disco Real Illusions, a cui segue un altro tour. Dopo alcuni dischi solisti e molti altri progetti, i Mr. Big si riuniscono nel 2009 e intraprendono un tour mondiale che registra il tutto esaurito ovunque. Nel 2011 registrano il discoWhat if…” e partono per un altro tour mondiale di successo. Di recente Billy, insieme a Mike Portnoy e Richie Kotzen, hanno formato The Winery Dogs, che pubblicano a luglio 2013 un disco entrato nella Top 200 degli album di Billboard ed accolto con recensioni spettacolari e successivi concerti sold out. Con la sua incredibile carriera di concerti e registrazioni con Talas, UFO, David Lee Roth, Mr. Big, Niacin, Steve Vai e ora The Winery Dogs, Billy è diventato un punto di riferimento ed ha un enorme ed innegabile influenza sulla tecnica di basso moderno che si è sparsa in tutto il globo, e continuerà ancora per molti anni a venire.

billy-sheehan