Archivi categoria: News

Notizie su tour, eventi, dischi e altro relativo alla musica.

Nik Valente: il 18 gennaio esce il nuovo singolo Se ci Sei.

Nik Valente: il 18 gennaio esce il nuovo singolo Se ci Sei.

dopo il brano Passerà, pubblicato lo scorso autunno, il cantautore vicentino pubblica il secondo brano estratto dall’album ‘MeMo’ in uscita a febbraio.

Dopo l’ottimo riscontro del brano ‘Passerà’ pubblicato dal cantautore Nik Valente lo scorso autunno, in occasione del centenario della fine della Grande Guerra, il 18 gennaio usciràSe ci sei’, nuovo singolo estratto dall’album ‘MeMo’, disponibile dal prossimo 15 febbraio.

E’ un brano che rappresenta le sonorità più frizzanti e orecchiabili del disco, scritto a quattro mani con Ricky Quagliato, produttore artistico e arrangiatore dell’intero progetto. 

Se ci Sei ha un testo leggero ma al tempo stesso intriso di significato e intimista, dove ampio spazio è concesso alla ricerca musicale e all’uso della chitarra elettrica e della batteria. Il suono accattivante, con chiari riferimenti al pop-rock americano, è decisamente lontano dai classici schemi radiofonici degli ultimi decenni se pur adatto a un pubblico mainstream. Una scelta coraggiosa e innovativa nel tentativo di restituire al pop il valore musicale che merita.

‘Se ci sei‘ è raccontato da un videoclip diretto dal regista Massimo Toniato, stretto collaboratore di Valente e videomaker dell’intero progetto ‘MeMo’.
Lui stesso lo descrive come un viaggio evocativo per immagini: la grafica animata suggerisce significati che, così come nella canzone, non si fanno catturare se non grazie a un’interpretazione personale.
Una metafora della ricerca, del senso della vita, o semplicemente di un attimo di pace. Alla fine ciò che resta è il ritmo.

Con questo nuovo singolo Nik Valente vuole anche evidenziare il proprio ruolo di chitarrista elettrico in versione solista, attività che per lungo tempo è stata il suo principale impiego e che riversa nelle sue canzoni ricamando i tessuti armonici con suoni puliti e senza l’utilizzo di effettistica.

«Finalmente ho ritrovato il mio suono che con il tempo è stato spogliato da effetti e distorsioni, fino a tornare alla pura essenza», sottolinea il cantautore. «Sentirete semplicemente la mia amata Fender Stratocaster, un amplificatore e le mie dita».
Nik Valente

Ed è proprio ‘Se ci sei’ ad aver ispirato la creativa altopianese Chiara Carli Muller che, dopo l’ascolto del brano, ha voluto dipingere la chitarra del cantautore lasciando su di essa e per sempre la propria visione emotiva. La Fender che Nik suonerà sul palco durante i concerti verrà infatti successivamente inserita in una tela, che la Muller esporrà durante alcuni vernissage.

Ufo Piemontesi: annunciano il nuovo singolo

UFO Piemontesi annunciano l'uscita di un nuovo brano

Dopo aver fatto a pezzi la storia della musica italiana, arriva il nuovo singolo e video ‘Non è Francesca’, grande classico di Battisti-Mogol

Uscirà ad inizio 2019  ‘Non è Francesca’, il nuovo singolo per gli esplosivi Ufo Piemontesi band che nel corso degli anni ha fatto a pezzi la storia della musica italiana, stravolgendo le hit dei più grandi nomi del cantautorato.
Si tratta ovviamente dell’inossidabile classico di Battisti – Mogol che, proprio in gennaio, festeggerà i 50 anni dalla prima interpretazione del cantautore reatino.

La traccia, riletta in chiave rock, sarà accompagnata da un video ispirato alle crime stories televisive.

Gli Ufo Piemontesi sono attualmente impegnati con le prove di un tour che si preannuncia sorprendente. La band  riformula il repertorio live che l’ha resa famosa fin dagli esordi agli inizio degli anni ’90, con una serie di nuove  cover.  

In scaletta le tracce più forti dalla loro discografia ma anche un Battisti trattato come un’icona glam rock in perfetto stile David Bowie, Tiziano Ferro arrangiato in chiave Iggy PopJovanotti in salsa Aerosmith, fino a Marco Mengoni del quale gli Ufo riprendono il brano ‘Esseri umani’, reinventandolo con un mashup fra Billy Idol e Ramones.

La band è formata da: Stefano De Carli (chitarre, voce e arrangiamenti), Lorenzo Pedròn (batteria), Luca Brado (voce), Luca ‘Liuk’ Baldoni (chitarra), Luca ‘Loppo’ Tonani (Basso).

mariaFausta: esce Rare Woman

MariaFausta: esce il nuovo singolo “Rare Woman”

il nuovo brano tratto da Million Faces è accompagnato da un lyric video

mariaFausta
“Arianna. Tutto è nuovo per una bambina, ogni parola, ogni suono. La immagino adulta intenta a inseguire il sogno: Essere se stessa! Ma il mondo non è pronto ad accettare così tante identità e trasforma i suoi sogni in paure, pianto e limiti di una “donna rara”.
mariaFausta

Rare Woman è il terzo singolo estratto da Million Faces, dopo Look Over e Baby Shine.

L’album è stato presentato live da mariaFausta in una serie di concerti e durante gli opening act del tour de Le Orme & David Cross (King Crimson) e nella data milanese di Will Hunt. Recentemente si è esibita sul palco della FIM – Fiera Della Musica 2018, intervistata da Jocelyn e il giornalista Piero Chianura, a Palermo per Palermo capitale della cultura 2018al Consolato italiano di Istanbul ed a Roma per la programmazione dello spettacolo teatrale Doll is Mine di cui ha firmato la colonna sonora.

Una serie di concerti tra Francia e Italia

I prossimi appuntamenti live saranno: 12 Ottobre, La Laupie (Francia), Le Murmure des Vins, Francia; 13 Ottobre, Viviers (Francia),  Chapelle du Grand Seminaire; 18 Ottobre, Montelimar (Francia), Cafe de L’Ardeche; 19 Ottobre, Valvignere (Francia), Music e Vignes – Mas D’Intras.
In Italia arriverà il: 25 Ottobre, Messina, Filarmonica Laudamo – con Olivier Ker Ourio, Didier Del Aguila, Stefano Sgrò, Antonio Amante Reynolds, 26 Ottobre, Villa San Giovanni (RC), La Sosta – con Olivier Ker Ourio, Didier Del Aguila, Stefano Sgrò, Antonio Amante Reynolds, 8 Novembre, Reggio Calabria,Malavenda Cafe´- con Antonio Amante Reynolds.

Vuoi ricevere le nostre news?

iscriviti alla MAILING LIST con la tua email!

Nik Valente: presenta Passerà

Nik Valente presenta il nuovo singolo "Passerà"

Arriva nel periodo di celebrazioni del centenario della Grande Guerra il nuovo brano del cantautore vicentino

Nato e cresciuto ad Asiago, proprio dal profondo legame con il suo territorio, Nik Valente ha preso ispirazione per scrivere “Passerà”.

La canzone, pur anticipando l’album, si discosta dai temi principali del lavoro esplorando il territorio della guerra, tema molto caro all’artista, nato e tutt’ora residente sull’Altopiano dei 7 comuni, teatro principale della  Grande Guerra.

Suoni energici e potenti, trascinati da una chitarra elettrica cattiva e sprezzante, a sottolineare la durezza dell’argomento che nel testo appare esplicito e diretto. Si parla di guerra, tema che tocca le corde profonde dell’animo umano e coinvolge l’artista direttamente, dato il forte attaccamento alla sua terra, luogo delle più terribili vergogne della Prima Guerra Mondiale 1915-18.

Nik rimane colpito dal film “Torneranno i prati” del grande maestro Ermanno Olmi, pellicola interamente girata su quelle montagne.
Da lì l’ispirazione per una canzone che racconta una notte in trincea, ma che tragicamente ci riporta col pensiero e con il cuore anche ai tristi avvenimenti più recenti, una chiave di lettura volutamente sottolineata nel videoclip ufficiale.

“…sono cresciuto giocando nei boschi, costruendo case sugli alberi e saltando le trincee. E’ un simbolo della mia terra, una firma che la guerra prova ancora a lasciare, ma che la natura si sta portando via, forse perché si vergogna di noi e di quello che siamo capaci di fare.”
Nik Valente

Il video di PASSERA’, diretto da Massimo Toniato e girato nelle trincee del monte Zebio, zona dell’Altopiano di Asiago protagonista della Grande guerra, cerca attraverso l’uso di immagini evocative di sensibilizzare lo spettatore su uno dei capitoli più drammatici della nostra storia e al tempo stesso di far riflettere sugli eventi attuali e sulla fortuna di vivere in un Paese di pace.

L’artista, protagonista del video, vive le emozioni del soldato che ha calpestato la stessa terra 100 anni prima, una terra che rimanda ancora oggi echi di disperazione e terrore. Ad arricchire la canzone una serie di fotografie sviluppate in 3d riportano di colpo al presente sottolineando che nulla è cambiato, anche se il soldato cantava “Passa si, passa e tutto passerà”.

mariaFausta il nuovo album Million Faces

Un disco in cui mostra i suoi "milioni di volti", accessibile a tutti ma senza abbandonare la varietà dei generi che ama.

Million Faces è l’album solista, dopo i lavori con lo Spell Trio, della compositrice e polistrumentista mariaFausta, siciliana ma parigina d’adozione.
E’ stato presentato live in anteprima a Parigi e, a seguire, in una serie di concerti: opening act nel tour di Le Orme & David Cross (King Crimson) e Will Hunt. Si è esibita anche sul palco della FIM – Fiera Della Musica 2018, intervistata da Jocelyn e il giornalista Piero Chianura, a Palermo capitale della cultura 2018al Consolato italiano di Istanbul per la Festa nazionale, a Roma per la programmazione dello spettacolo teatrale Doll is Mine di cui ha firmato la colonna sonora.

Million Faces è scritto, prodotto e arrangiato interamente da lei, artista eclettica che sta riscuotendo notevoli consensi all’estero, soprattutto in Francia, dove da tempo si esibisce e collabora con grandi musicisti.
Un disco atteso e coltivato, che rappresenta il debutto dell’artista come solista e riflette la volontà di essere accessibile a tutti, pur non rinunciando alla propria natura e alle diverse qualità degli stili che ama.
L’amore per l’orchestra, dalle sonorità più classiche a quelle più moderne, l’amore per il rock, l’elettronica, il progressive, il blues, il jazz e la musica pop.

Al disco hanno collaborato anche musicisti di fama internazionale – tra gli altri il violinista classico italiano Franco Mezzena, l’armonicista jazz francese Olivier Ker Ourio e il bassista di flamenco francese Didier Del Aguila.

Tracklist di Million Faces
01. Look Over 02. The Last Train 03.  Legend 04.  Rare Woman 05.  Loneliness 06.  Baby Shine 07. Love Song 08. Rememberin’ Me 09. Inside Rememberin’ Me 10.  The First Day 11.  In The Room