Stef Burns League: tre concerti ad aprile

Stef Burns League: tre nuovi concerti ad aprile

Il recente tour di presentazione del disco ha raccolto ottimi consensi: l’energia del palco è contagiosa, lo show davvero coinvolgente e trascinante.
Il chitarrista Stef Burns on stage

SBL Stef Burns League in tour in Italia per tre date ad aprile: il 4 al Barrio’s di Milano (apertura porte: ore 20,  euro 20,00), il 5  allo Zebbra di Este PD, e il 6 all’Estragon di Bologna (Bologna Rock 4 Riders, festival, apertura ore 15).  

Con Stef Burns, voce e chitarra, completano la formazione SBL: Vince Pastano alla chitarra (che condivide con Stef il palco di Vasco), Paola Zadra (basso) e l’olandese Juan Van Emmerloot (batteria). 

Il 12 aprile Stef Burns suonerà con l’Orchestra Filarmonica Pugliese, diretta dal maestro Giovanni Minafra, a Molfetta (Pala Poli, ore 21).

Oltre ai brani del nuovo album, in scaletta anche alcune famose cover songs e qualche brano dai dischi precedenti, il tutto amalgamato da una voce convincente, bei riff di chitarra e una potente sezione ritmica. 

What Doesn’t Kill Us e Miracle Days sono i primi due singoli tratti dall’album ROOTS & WINGS (Ultratempo/Self), che vede Stef Burns protagonista anche in veste di cantante

Per Sempre in Scarpe da Tennis per Jannacci

Per Sempre in Scarpe da Tennis

Serata in ricordo di Enzo Jannacci​ al Legend di Milano.

Lunedì 23 Marzo al Legend Club di Milano si terrà la seconda edizione di PER SEMPRE IN SCARPE DA TENNIS, ideata e condotta da Andrea Pedrinelli, organizzata in collaborazione con Ultra.

Una serata in ricordo di Enzo Jannacci con la partecipazione di vari artisti: Alti & Bassi, Bove & Limardi, Barbara Errico, Andrea Mirò, Danilo Sacco, Susanna Parigi. Interverrà anche Stefano Lampertico direttore di Scarp de’ Tenis e verranno proiettati filmati di Jannacci dall’archivio di Ranuccio Sodi.  

L’unicità e la grandezza di Enzo Jannacci, in fondo, sono state testimoniate nel momento stesso in cui anziché dedicargli – da Enzo Jannacci artista – una strada, una piazza, una statua o un teatro, gli è invece stata intitolata la casa dell’accoglienza di Milano.  All’Enzo artista, certo, ma soprattutto all’Enzo uomo, il medico, il benefattore di tanti, la persona bella dal sorriso bellissimo che io come molti ho avuto la fortuna di incontrare. E quando incontri uno come Enzo, non lo dimentichi. Né puoi dimenticare, oltre le sue canzoni, le sue parole. Per questo, abbiamo voluto che anche quest’anno si creasse un’occasione per condividere e rilanciare l’eredità e la memoria di Jannacci. 
Andrea Pedrinelli
critico musicale

L’anno scorso avevamo voluto celebrare i cinquant’anni dalla pubblicazione di “El portava i scarp del tennis”, manifesto poetico ma soprattutto di tenero e pudico impegno, del Dottore. Quest’anno abbiamo deciso che sì, le “scarpe da tennis” sono e restano il centro del suo messaggio di attenzione agli altri, nella musica e oltre, ma non meritavano, se davvero si voleva ricordare Enzo, solo una celebrazione del cinquantennale. Per sempre Jannacci.
Per sempre, dunque, in scarpe da tennis.

Dentro la Musica: Incontri d’autore

Dentro la Musica: Incontri d’autore

Parole e musica raccontata dagli artisti intervistati da Andrea Pedrinelli

Dentro la Musica: serie di incontri di parole & musica che si terranno a Milano una volta al mese e vedranno alternarsi in cartellone musicisti del calibro di Cesare Picco (6 marzo), Franco Mussida (10 aprile), Dodi Battaglia & Tommy Emmanuel (9 maggio), Mauro Bertoli (5 giugno).

Il pubblico verrà guidato in un “viaggio”, nel quale interverranno di volta in volta artisti, autori, musicisti, che presenteranno a loro modo la musica e l’arte, accompagnati da immagini, video e musica.

Gli incontri si snoderanno fra interviste non tradizionali, condotte da Andrea Pedrinelli, senza paura di andare a fondo negli argomenti, filmati, piccole esibizioni acustiche dal vivo.

Stef Burns recensione del concerto – Il Lametino

Stef Burns - recensione del concerto a Martirano Lombardo

Stef Burns. Photo: Il Lametino

La Stef Burns League infiamma Martirano Lombardo. Sul palco: Stef Burns (chitarre), per alcuni brani il figlio Taylor (chitarra ritmica), Roberto Tiranti (basso), Juan van Emmerloot (batteria)

"Burns ha confermato, ancora una volta, tutta la propria classe infiammando Piazza Matteotti con un’energia straripante e la consueta mirabile tecnica, coadiuvato dall’ottimo Roberto Tiranti (basso e voce, un novello Glenn Hughes), dal fido Juan Van Emmerloot dietro le pelli e, in una manciata di brani, dal figlio Taylor alla chitarra ritmica. In un’ora e mezza circa ad alto voltaggio, l’axeman di Oakland, insospettabile animale da palcoscenico e showman consumato, ha deliziato la folla con una scaletta notevole."
Francesco Sacco
Il Lametino

Ufficio stampa e promozione