Le Orme & David Cross in tour ad aprile

In attesa degli eventi internazionali dei prossimi mesi LE ORME con special guest DAVID CROSS (King Crimson) in tour nei club italiani 

E’ sorprendente che, dopo 52 anni di attività, una band come LE ORME, malgrado non sia  presente da anni sul palco sanremese o nelle varie trasmissioni legate alla nostalgia degli anni passati, sia incessantemente “on the road”.

Da sempre acclamata e richiesta sul fronte internazionale, non fa più notizia che la storica band veneziana anche quest’anno sia stata invitata in Giappone, per due concerti a Tokyo l’ 8 e il 9 maggio, né che il prossimo autunno partecipi ad un festival a Città del Messico, e che sia in programmazione un tour estivo italiano, con numerose date già confermate.

 

 

La novità è che, nella breve serie di concerti, in programma in Italia da metà aprile, sul palco insieme a Le Orme ci sarà come special guest DAVID CROSS, grande artista e virtuoso del violino.

Il tour partirà il 13 aprile da Roma e passando per Padova, Perugia, Bologna e Conegliano Veneto,  si chiuderà a Brescia il 20 aprile. I biglietti sono già in vendita presso i punti vendita locali, per info e prenotazioni: sonnyboy88@tin.it – cell. 392 2873208.

LE ORME e DAVID CROSS presenteranno due ore di spettacolo in cui, oltre ad un doveroso omaggio alla storica band in cui DAVID ha militato, i KING CRIMSON, il pubblico potrà ascoltare una  “compilation” dei brani che hanno reso famose LE ORME in tutto il mondo.

La formazione sul palco vede: MICHI DEI ROSSI Batteria e Percussioni, MICHELE BON  Organo Hammond, Tastiere, Sinth, Guitar Simulator e Cori,  ALESSIO TRAPELLA Voce, Basso, Chitarra e Pedal Bass e special guest DAVID CROSS Violino.

Calendario: 13 aprile Roma, Stazione Birra; 14 aprile Padova, Fishmarket; 15 aprile Perugia, Afterlife; 17 aprile Bologna, Bravo Caffè; 19 aprile Conegliano Veneto (TV), Sonny Boy; 20 aprile Brescia, Dis-Play.

Sintetizzare la storia di una band come LE ORME in poche righe non è cosa semplice ma, chi li conosce e li segue da ormai mezzo secolo, conosce ogni risvolto così come ogni nota delle canzoni che, all’inizio degli anni 70 li ha portati ad essere la band n. 1 in Italia e una delle più apprezzate al Mondo.

Per tutti gli altri, anche questo tour è un invito a scoprire Le Orme e lasciarsi coinvolgere dalla magia di un loro concerto!

Info: Sonny Boy Management 

Guarda Intenso il nuovo video di Beky

Arriva il video di “Intenso”, il nuovo singolo di BEKY già nei digital stores e sulle piattaforme di streaming, che anticipa l’omonimo album in uscita ad aprile. 

“Intenso” non solo dà il titolo al singolo e all’intero progetto, ma è il filo conduttore del disco, interamente scritto da Beky, nelle cui parole e melodie si percepiscono le gioie e i dolori che la vita gli ha riservato e sono tutte esposte senza timore, nota dopo nota. 

“Intenso è il singolo che dà il nome all’album. Un album che di intenso ha tutto… è l’atmosfera che mi ha accompagnato in questo cammino” racconta Beky  “Intenso è stato il tempo che gli ho dedicato e la passione che si innesca nel sound di questo singolo”.

Il video del brano, sul quale Beky ha lavorato con il giovanissimo regista torinese Gabriel Ciolpan,  mette a confronto le due intenzioni, la visione negativa e positiva della vita.

“Il video rappresenta un percorso in cui il protagonista affronta le sfide quotidiane ma anche quelle più pesanti, di una vita intera  – racconta Beky – cercando alla fine di mandare il suo messaggio, in vecchio stile, con una bottiglia e con una lettera scritta a mano, indirizzato al mondo, a chi riuscirà a percepirne la presenza.”

L’album “Intenso” è il disco d’esordio di BeKy, un lavoro nel quale composizioni e arrangiamenti sono ispirati dal sound d’oltreoceano, con uno stile che prende forma dalle sue passioni di bambino: i dischi di Michael Jackson e, in seguito, di artisti come Ne-Yo e Usher.

Undici tracce di pop raffinato con contaminazioni R’n’B in cui l’artista si mette a nudo, raccontando le proprie emozioni, paure, soddisfazioni, che in fin dei conti accomunano un po’ tutti.

For more -> Bekyofficial.com

mariaFausta presenta l’album Million Faces

Esce Million Faces l’album solista della cantante compositrice e polistrumentista siciliana


mariaFausta
 
inaugura la serie di presentazioni del nuovo album Million Faces in Sicilia, a La Feltrinelli Point di Messina e al Mondadori Bookstore di Catania.  
L’artista dialoga con Manuela Smeriglio e propone live i brani del disco in versione acustica accompagnata dal chitarrista Antonio Amante.

 

Cantante compositrice, pianista e violinista,  mariaFausta si è esibita lo scorso dicembre al Théâtre de Nesle di Parigi per presentare in anteprima l’album, accompagnata da Matthieu Chazarenc alla batteria e Kevin Reveyrand al basso, e con la partecipazione straordinaria del famoso violinista francese Didier Lockwood.

Il primo singolo estratto dal disco è “Look Over” – una dichiarazione d’amore nei confronti della bellezza – già disponibile in radio, nei digital stores e sulle piattaforme di streaming. E’ uscito di recente il video girato tra Calabria, Sicilia e le isole Eolie.

Scritto, prodotto e arrangiato interamente da mariaFausta, Million Faces sta riscuotendo notevoli consensi,  soprattutto in Francia, dove da tempo l’artista si esibisce e collabora con musicisti di fama.

Un disco atteso e coltivato, che rappresenta il debutto dell’artista come solista e riflette la volontà di essere accessibile a tutti, pur non rinunciando alla propria natura e alle diverse qualità degli stili che ama. L’amore per l’orchestra, dalle sonorità più classiche a quelle più moderne, l’amore per il rock, l’elettronica, il progressive, il blues, il jazz e la musica pop. Al disco hanno collaborato anche musicisti di fama internazionale – tra gli altri il violinista classico italiano Franco Mezzena, l’armonicista jazz francese Olivier Ker Ourio e il bassista di flamenco francese Didier Del Aguila.   

E’ disponibile in formato CD, in digital download e su tutte le piattaforme di streaming.

Sergio Muniz

CITY: BILBAO 

FOLLOW SERGIO MUNIZ >

READ MORE >

Sergio Muñiz, attore e cantante-songwriter spagnolo, attualmente in tour con il musical “Mamma Mia!” che lo vede tra i protagonisti, si sta dedicando da qualche mese alla scrittura di nuovi brani per il suo progetto musicale. E’ in uscita a breve il primo singolo che anticipa l’album di inediti in arrivo prima dell’estate.
Sergio Muniz non è nuovo a collaborazioni musicali: risale a qualche anno fa L’Ep “Playa” in collaborazione con Jontom, eccellente ukulelista, mentre più di recente ha duettato con Patrizia Cirulli nel brano “Deseo”. La scorsa estate era uscito “QUE CALOR”, brano scritto e composto dallo stesso Sergio e prodotto da Massimo Telli, in vendita negli store digitali e disponibile sulle piattaforme di streaming (ediz. Melodramma).
Un brano dalle atmosfere calde e avvolgenti che valorizzano la voce di Sergio e caratterizzato dalla trascinante ritmica della chitarra flamenco. Una canzone in cui Sergio miscela la magia della sua terra, la Spagna, con l’amore per l’Italia, Paese in cui vive da ormai vent’anni. Nel video del brano, realizzato da Gooble Gobble Film, si possono ammirare alcune delle più belle località delle Marche, sulla costa e nell’entroterra, con una particolare attenzione alle zone più duramente colpite dai recenti eventi sismici. Questo a evidenziare che, nonostante le difficoltà passate nell’anno appena trascorso, le Marche rimangono sempre una delle più belle e variegate mete turistiche d’Italia, una terra “forte, ospitale e calorosa”, come recita la dedica nell’introduzione del video.

“Con il mio lavoro viaggio molto e mi è capitato spesso di recarmi nelle Marche, e sono rimasto molto colpito nel vedere quanto successo a causa del terremoto. Purtroppo alcune di quelle zone non sono ancora riuscite a risollevarsi, a rilanciare la propria economia e hanno bisogno del supporto di tutti. – spiega Sergio Muniz – Così, nel nostro piccolo, anche grazie al mio produttore che è di Tolentino, abbiamo voluto girare da quelle parti il video di questo brano e attraverso le immagini valorizzare quei luoghi, e magari, contribuire a rilanciare il territorio”.

SERGIO MUNIZ – Nasce a Bilbao il 24.09.1975, secondo di tre fratelli. Non è mai stato un bravo studente, così inizia a 16 anni a lavorare nel negozio ortofrutticolo di famiglia. Rimane in Spagna fino al 1995, anno in cui si trasferisce in Italia, che diviene la sua seconda casa, dove intraprende la carriera di modello. Gli inizi non sono facili. Per i primi due anni si occupa un po’ di tutto, facendo dal barman al ragazzo immagine, finché non riesce ad affermarsi come modello professionista. Dopo una notevole carriera nella moda e pubblicità, nel 2004 partecipa all’Isola dei Famosi, da cui esce vincitore. E’ grazie a questo che la sua vita cambia radicalmente poiché la fama gli permette di tramutare in professione quello che fino ad allora era stato un semplice hobby: la recitazione. Inizia così la sua attuale carriera, quella di attore. Dopo il programma che lo ha reso famoso, infatti, Sergio inizia a dedicarsi alla recitazione a tempo pieno, sottoponendosi ad una dura preparazione che gli consente di ottenere il suo primo ruolo, quello di protagonista ne “La Signora delle Camelie”. Ne seguono altri lavori: una parte ne “I Borgia” fortunato film spagnolo per il cinema; il ruolo di presentatore nel “El traidor”, programma spagnolo; fiction come “Io non dimentico” e “Terapia d’urgenza”; ancora cinema con “Brokers eroi per gioco”, “Sharm El Sheikh (un’estate indimenticabile)”, “Prima di lunedì”. Nel frattempo, intraprende un percorso nella musica, con il primo singolo “La Mar”, cui fa seguito l’Ep “Playa” (in collaborazione con Jontom, eccellente Ukulelista ) nel 2014 e diverse collaborazioni con la cantautrice Patrizia Cirulli. Negli ultimi anni si dedica soprattutto al teatro, passando da Musical come: “Full Monty“, “La via del successo“, “Mamma Mia”; ma soprattutto Commedia: “Tres“, “Arsenico e vecchi merletti“, “Cuori scatenati“.

SERGIO MUNIZ TRACKS >


SERGIO MUNIZ VIDEOS >

SERGIO MUNIZ PHOTOS >

ALBUM >

SERGIO MUNIZ DATES>

 

PRESS >

Marco Vezzoso

CITY: ALBA, NIZZA 


FOLLOW MARCO VEZZOSO >

 

READ MORE >

Dopo aver conquistato consensi durante la tournée giapponese, il trombettista jazz MARCO VEZZOSO, porterà la sua musica nello splendido Palazzo rosso di Cengio il 17 febbraio, nell’ambito delle “Stagioni culturali di Palazzo Rosso”. L’edificio di primo ‘900, in stile neo-romanico, ex sede del dopolavoro dell’Acna, è oggi sede di uno dei poli culturali più importanti della Val Bormida, grazie ai numerosi eventi che ospita annualmente.
Il musicista piemontese presenterà lo spettacolo jazz poetico14.07 Du Cote de l’Art”. Accompagnato da Alessandro Collina al pianoforte e Giannino Balbis voce recitante, eseguirà dieci brani jazz, da lui composti per l’occasione, che si alternano e si intrecciano con tre testi poetici di Balbis, a formare un continuum letterario-musicale di assoluta originalità e straordinario impatto emotivo: una risposta du coté de l’art, cioè “dalla parte dell’arte”, al dramma del terrorismo che insanguina l’Europa.
Marco Vezzoso, con tournée internazionali in varie parti del mondo, un disco in uscita in Giappone e un nuovo tour internazionale previsto per la prossima estate, è un esempio di eccellenza italiana che ha acquisito consensi all’estero soprattutto in Francia, dove risiede ed è professore di tromba jazz presso il Conservatorio Nazionale di Nizza e direttore dell’Ensemble de Cuivres de l’Operà di Nizza. Musica intensa, ricca di poesia, melodie di pregevole fattura, sono gli ingredienti ideali per un piacevole momento di ascolto e scoperta di un jazz accessibile anche al grande pubblico.
Dalla sua ricerca musicale sono scaturiti due album: “Jazz à Porter” (Map Milano/Egea), dal quale è tratto il brano “Resta in camera bi” scelto come sigla del programma di Radio Rai 1 “Tra poco in edicola”, e il “live” registrato ad Osaka nel 2015 durante la precedente tournée in Giappone (pubblicato dalla label giapponese Davinci Editions/distr. Egea).
L’album, che uscirà a inizio marzo  e sarà disponibile in digital download, sulle piattaforme di streaming, e in formato cd per il mercato giapponese, proprio su richiesta della label di Tokyo, è un percorso nei classici della canzone italiana che Marco Vezzoso ha rivisitato in chiave jazz, creando un ponte per la nostra cultura in Oriente.

Marco Vezzoso è un trombettista jazz nato ad Alba. Si diploma al Conservatorio di Torino e frequenta numerose master class  con alcuni dei più celebri trombettisti italiani ed europei. Da 6 anni risiede in Francia dove è professore di tromba jazz presso il Conservatorio Nazionale di Nizza e direttore dell’Ensemble de Cuivres de l’Operà di Nizza. Nel corso degli anni si esibisce nei più importanti festival Europei come leader, sideman, arrangiatore, direttore di big band, direttore di ensemble vari, tra il jazz e la musica classica. Nel 2014 registra il suo primo album da leader contenente brani originali da lui scritti, edito dall’etichetta discografica Map di Milano e distribuito da Egea. Collabora attivamente con la RAI di Roma per la quale compone il brano “Resta in camera Bi”, sigla del programma “Tra Poco in Edicola” di Radio Rai. Nel dicembre del 2015, la Davinci Editions, etichetta giapponese, registra e pubblica il concerto tenuto ad Osaka con distribuzione Egea. Per promuovere il suo ultimo lavoro discografico e il suo universo musicale, tra agosto e settembre 2017 il trombettista, accompagnato dal pianista Alessandro Collina, ha effettuato una tournée in Cambogia, Indonesia e Giappone per un totale di 16 concerti. Ora è pronto a tornare con un nuovo album e un nuovo tour internazionale che arriverà anche in Indonesia durante l’estate.

MARCO VEZZOSO TRACKS >
Jazz a Porter

Japan live tour 

MARCO VEZZOSO VIDEO >

MARCO VEZZOSO PHOTOS >

ALBUM >  

 

 

MARCO VEZZOSO CONCERTS>

17-02  CENGIO (SV), Palazzo Rosso

PRESS >