Archivi tag: rock

Stef Burns: nuova serie di concerti dal 13 dicembre

STEF BURNS, dopo il tour negli Stati Uniti e in Giappone con Huey Lewis & the News, tornerà in Italia per una breve serie di date che partendo da Roma, toccherà la provincia di Pistoia, Brescia, Como, Mantova, Milano e si chiuderà in Friuli con due concerti a Udine e Pordenone.
Si tratta della ripresa del suo “The Italian Job Tour”, che in primavera l’aveva visto esibirsi con successo un po’ in tutta Italia, prima del tour estivo con BGH, trio con Claudio Gallo Golinelli e Will Hunt. Il chitarrista, che da anni incanta i fan con la sua Fender Stratocaster, suonerà in qualità di special guest alcuni classici rock con l’energia e l’entusiasmo che da sempre lo contraddistingue.
Questi gli appuntamenti previsti:  13 dicembre Roma, L’asino che vola; 14 dicembre Agliana (PT), Birreria HB; 15 dicembre Cazzago S. Martino (BS), Rockout; 16 dicembre Cantù (CO), All’Una e35 circa; 17 dicembre Castelgoffredo (MN), Sala Civica; 20 dicembre Milano, Kraken; 22 dicembre Udine, Centro Storico; 23 dicembre Pordenone, Piazza XX Settembre.
I biglietti sono in vendita da domani. Per info e prenotazioni visitare la pagina Facebook di Ulive booking.
Stef Burns League Roots & Wings cdL’ultimo album di inediti è Roots&Wings (etichetta Ultratempo) un disco rock sincero e sentito che lo vede nella triplice veste di autore chitarrista e interprete, disponibile nei migliori negozi in versionedigitale, CD e Vinile. (Disponibile su Itunes)
Contiene la ballad Home Again, l’ultimo singolo estratto dall’album, il cui videoclip è ambientato nel deserto californiano, con suggestive immagini, e diretto da Andrea Jako Giacomini. 

Artwork: Roby Manini

ARIANNA ANTINORI: Da domani sui social la copertina del nuovo album

Arianna Antinori, in uscita con il nuovo album il 6 ottobre – anticipato da una serata evento all’Alcatraz di Milano il 5 ottobre – svela in anteprima ai suoi fan la copertina del disco sulla sua pagina Facebook: Arianna Antinori Official
A partire da domani 1° settembre, gli utenti potranno ogni giorno scoprire qualcosa in più del nuovo lavoro, un album rock con brani in italiano, prodotto da Mauro Paoluzzi e al quale hanno collaborato grandi autori e musicisti.
Ciò che rende particolare questa copertina è che si tratta della riproduzione di un ritratto dell’artista realizzato da ANDY FLUON (Bluvertigo) ispirato a un’immagine live di Arianna Antinori, della fotografa Cristina Arrigoni.
Andy, dopo essersi formato accademicamente all’Istituto d’Arte di Monza e l’Accademia delle Arti Applicate di Milano, consolida negli anni il suo fortissimo codice pittorico e lo applica non solo alle tele, ma anche alla decorazione di oggetti di design, stoffe, strumenti musicali, sviluppando così una carriera di ampio respiro internazionale attraverso l’esposizione delle sue opere in mostre personali e collettive che lo fanno conoscere in Italia e all’estero.

“E’ un onore per me essere rappresentata da un artista poliedrico come Andy, che ho sempre apprezzato per la sua musica e di cui mi è piaciuto molto anche lo stile eclettico di pittura” – spiega Arianna – “Inoltre, oltre alla copertina del disco, durante l’evento del 5 ottobre all’Alcatraz verranno esposte alcune sue opere”.

Alla serata parteciperanno anche diversi ospiti di fama nazionale e internazionale. Oltre alle nuove canzoni, ci sarà modo di riascoltare in versione inedita, qualche classico rock blues scelto tra i brani che hanno segnato il suo percorso artistico. Con la sua voce così particolare, Arianna passa facilmente dal graffiato rock a sonorità blues più morbide e intense, creando con i musicisti un amalgama perfetto capace di annullare qualsiasi distanza tra palco e pubblico.

DAVID BOWIE di Luca Garrò

La collana Hoepli La Storia del Rock. I protagonisti a cura di Ezio Guaitamacchi si arricchisce di un volume interamente dedicato al più grande artista poliedrico del panorama musicale del pop-rock: DAVID BOWIE di Luca Garrò.
Ma chi è stato davvero David Bowie? Un alieno proveniente dallo spazio come ha cercato di farci credere con l’epopea di Ziggy Stardust o incarnando il Thomas Jerome Newton de L’uomo che cadde sulla Terra? Un abile catalizzatore di idee altrui rimescolate e fatte furbescamente proprie o l’artista più influente della seconda parte del ‘900, come invece in molti credono? Un individuo condizionato dalle proprie ossessioni o una figura messianica in grado di dare messaggi universali all’umanità? L’uomo Bowie resta quanto di più difficile da indagare anche per chi l’ha conosciuto personalmente. Ci ha scrupolosamente provato l’autore Luca Garrò raccontando, in questo volume, la sua vita umana e artistica, attraverso le trasformazioni che il grande artista inglese mise in atto nel corso della propria esistenza. Un processo iniziato alla metà degli anni sessanta e, di fatto, conclusosi solo con la morte. Il volume è arricchito da box con curiosità, interviste, testimonianze, cronologie, citazioni all’interno di una grafica vintage-chic con più di duecento immagini storiche. Inoltre impreziosiscono il libro due interviste esclusiva. La prima a Ian Hunter, leader dei Mott The Hoople cui Bowie donò il capolavoro All The Young Dudes nonché figura leggendaria del rock inglese ed a Earl Slick, chitarrista che affiancò il Duca Bianco dalla metà degli anni settanta ai duemila. Entrambi raccontano il loro rapporto con l’uomo, l’artista e l’amico. Un volume che vuole sottolineare come Bowie musicista, pittore, produttore, attore di decine di film si è espresso a livelli elevatissimi nei campi più disparati, lasciando sempre il segno.

Presentazione:
Lunedì 3 luglio 2017 alle ore 19.00 al Teatro degli Arcimboldi
Via dell’Innovazione, 20 Milano – Ingresso libero
All’interno della rassegna “I magnifici 7. L’incanto della musica”
ideata e diretta da Enzo Gentile.

BGH Burns Golinelli Hunt in tour durante l’estate

 

Con il tour dell’anno scorso avevano sorpreso tutti e raccolto grandi consensi nei dieci concerti realizzati, la maggior parte sold out.  Dopo qualche anticipazione sui social, i musicisti Stef Burns, Claudio Golinelli e Will Hunt, confermano il tour che li vedrà di nuovo insieme quest’estate, poco dopo il Modena Park di Vasco Rossi. È bastato annunciarlo sulle pagine Facebook che gli appassionati dei tre musicisti si sono scatenati e fanno il conto alla rovescia. Burns Golinelli Hunt aka BGH, in versione power trio, tornano infatti con una decina di date che, dal 12 luglio, si susseguiranno senza sosta un po’ in tutta Italia.  Il  loro “You Drive Us Wild, We’ll Drive You Crazy” Tour partirà da Grado (GO) e, passando per varie regioni da nord a sud, si concluderà il 22 luglio in provincia di Ascoli Piceno.
Cresciuti con i suoni incandescenti di Jimi Hendrix, Alice Cooper, Jeff Beck e altri mostri sacri del rock che hanno segnato la storia musicale degli ultimi 50 anni, i tre musicisti portano sul palco insieme uno show potente e trascinante, che fa divertire.  Già l’estate scorsa il trio si era esibito raccogliendo grandi soddisfazioni, tra festival e località estive. Quest’anno a grande richiesta, torna con una decina di date:

 Luglio: 12  Grado (GO), Diga Nazario Sauro; 13 Moniga del Garda (BS), Parco del Castello; 14 Pianezza (TO), Vertigo Beer Festival; 15 Casole d’Elsa (SI), Casole Guitar Festival; 16 Catania, Afrobar; 18 Rivisondoli (AQ), Rivi Sound Festival; 19 Mesagne (BR), Parco Potì; 20 Soverato (CZ), Summer Arena; 21 San Nicola Baronia (AV), Anfiteatro delle Arti; 22 Pagliare del Tronto (AP), Piazza Kennedy. Info e aggiornamenti sulla pagina Facebook di Ulive booking.

Il chitarrista californiano  Stef Burns e la vigorosa sezione ritmica formata dal bassista Claudio “Gallo” Golinelli ed il batterista degli Evanescence Will Hunt, formano un trio rock’n’roll eccezionale. Con una scaletta di famosi brani internazionali, unitamente all’energia e alla carica di simpatia che li contraddistingue, Stef, il “Gallo” e Will promettono di regalare ancora una volta al pubblico un concerto dal groove sfrenato e divertimento assicurato.  Ripercorrendo con grinta e il loro inconfondibile sound la storia della musica, garantiscono un viaggio emozionante tra brani rock’n’roll, rockblues e molto di più.

“YOU DRIVE US WILD, WE’LL DRIVE YOU CRAZY” TOUR